MASTER IN DIRITTO CANONICO ED ECCLESIASTICO COMPARATO

MASTER IN DIRITTO CANONICO ED ECCLESIASTICO COMPARATO

Che cos’è DiReCom?

L’Istituto Internazionale di Diritto Canonico e Diritto Comparato delle Religioni [DiReCom] intende offrire a tutti i suoi studenti la possibilità di una formazione scientifica in Diritto canonico comparato, Diritto ecclesiastico e Diritto comparato delle religioni.
Didattica e ricerca scientifica si ispirano sia all’insegnamento del Concilio Vaticano II, secondo cui “nell’esposizione del diritto canonico” si deve tener “presente il mistero della Chiesa, secondo la costituzione dogmatica De Ecclesia” (OT 16,4); sia a quello del Magistero Pontificio più recente, in particolare di Papa Benedetto XVI circa la necessità di riscoprire il ruolo del diritto naturale nell’analisi giuridica comparata dei diversi sistemi giuridici religiosi, e di Papa Francesco sulla necessità che anche il diritto canonico tenga presente l’urgenza di passare <<da una pastorale di semplice conservazione a una pastorale decisamente missionaria>> (Evangelii gaudium, 15).

Presentazione del Master

Il Master in Diritto canonico ed ecclesiastico comparato è attivato con due indirizzi diversi e ben definiti:
a) Diritto canonico comparato (si differenzia in due percorsi, uno per giuristi e uno per teologi)
b) Diritto compara
Il piano di studio si può considerare concluso una volta superati gli esami di tutti i corsi prescritti del biennio e fino al raggiungimento di 120 Ects (European Credit Transfer System).

Diritto canonico comparato

L’indirizzo in Diritto canonico comparato è finalizzato:

  • al perfezionamento di operatori di tribunali e amministrazioni ecclesiastiche;
  • al perfezionamento di giuristi ed avvocati già attivi professionalmente;
  • al perfezionamento di operatori pastorali a contatto con le nuove immigrazioni;
  • alla formazione di teologi interessati ai problemi del diritto e della interculturalità;

ed è inoltre diretto al conseguimento della Licenza in Diritto canonico presso Facoltà convenzionate, a norma delle disposizioni della Novo Codice relative al terzo anno e agli esami finali.

Diritto comparato delle religioni

L’indirizzo in Diritto comparato delle religioni si prefigge di formare figure versatili:

  • competenti nel campo del Diritto comparato delle religioni ma con un bagaglio filosofico e teologico solido,
    in grado di favorire sguardo d’insieme e giudizio critico;
  • preparate nel campo del Diritto canonico anche non cattolico, in grado di favorire il dialogo e l’integrazione
    fra persone di cultura e religione diverse, nonché il loro inserimento in sistemi giuridici differenti

Documenti richiesti per l’ammissione

Coloro che desiderano essere ammessi devono presentare alla Segreteria dell’Istituto l’apposito formulario unitamente alla seguente documentazione:
curriculum vitae dettagliato;
curriculum studiorum;

fotocopia del passaporto o della carta d’identità;
per chierici e religiosi l’autorizzazione del proprio Superiore o Ordinario a svolgere gli studi ai quali chiedono di essere ammessi;
per studenti laici un attestato di buona condotta morale rilasciato dal proprio parroco o da un’altra autorità ecclesiastica;
documento che attesti la conoscenza della lingua italiana;
inoltre, rispettivamente,
- per l’indirizzo in Diritto canonico comparato:
originale del titolo di maturità, di Bachelor in teologia o filosofia, e/o laurea in giurisprudenza o in discipline affini con relativi esami;
- per l’indirizzo in Diritto comparato delle religioni:
originale del titolo di maturità e Bachelor in filosofia, in diritto o un’altra laurea triennale.

Chi contattare?

Segreteria dell’Istituto DiReCom Sig.ra CARLA FRAIOLI VON ARX via Giuseppe Buffi 13, c.p. 4663 6904 Lugano (Svizzera)
Tel.: +41-058/666 4572 (oppure centralino 4555)
Fax: +41-058/666 4556
E-mail: carla.fraioli@teologialugano.ch o direcom@teologialugano.ch

Termine d’iscrizione all’anno accademico: 15 ottobre 2015