Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

Eventi

Feb 10

All’inizio del suo Pontificato con grande coraggio e lungimiranza Papa Francesco ha invitato tutta la Chiesa Cattolica e tutte le Chiese particolari “ad entrare in un deciso processo di discernimento, purificazione e riforma” (EG 30).
Lo scopo di tale riforma è duplice: innanzitutto “è necessario passare da una pastorale di semplice conservazione a una pastorale decisamente missionaria” (EG 15) e poi è auspicabile che finalmente le strutture ecclesiali “diventino tutte più missionarie” (EG 27).
                              COME RAGGIUNGERE TALE SCOPO?

Ott 14

Il Codice di Diritto Canonico, promulgato da Papa Giovanni Paolo II il 25 gennaio 1983, è universalmente riconosciuto come “punto di partenza” o “pietra miliare” sulla via da lui aperta per il completo rinnovamento del diritto della Chiesa Cattolica. Con la promulgazione il 18 ottobre 1990 del Codice dei Canoni delle Chiese Orientali questo rinnovamento ha compiuto un ulteriore passo decisivo in avanti, tanto che la Chiesa Cattolica ricomincia a “respirare con i due polmoni dell’Oriente e dell’Occidente”.

Feb 11

Nel 2019 ricorre l’ottavo centenario dell’incontro di San Francesco d’Assisi con il Sultano d’Egitto. San Bonaventura nella sua “Legenda maior” annota che il poverello d’Assisi risponde alle domande del potente Malik-al-Kamil “con cuore intrepido”, predicando “con coraggio, forza e fervore di spirito”. Noi cristiani del III millennio sappiamo fare altrettanto, di fronte agli epocali fenomeni migratori che la ricca, ma stanca, Europa sta vivendo con non poche contraddizioni e imbarazzanti impacci?

Nell'anno del centesimo anniversario della nascita di San Giovanni Paolo II, grande legislatore della Chiesa, non c'è miglior benvenuto di alcune sue parole tratte dalla Costituzione Apostolica di promulgazione del Codice di Diritto Canonico del 1983: le leggi nella Chiesa mirano “a dare alla società ecclesiale un ordine che dia all’amore, alla grazia e ai carismi il primato”.

Prof. Dr. Libero Gerosa